Susanna Basile
Sito di Susanna Basile

“Libriamo come piume al vento” “All’alba di un sogno” meraviglioso spettacolo con Carthago Edizioni e “Le ali di Ele”

Lo scrittore Claudio Basile ci racconta come la consapevolezza della Giornata mondiale dell’autismo diventa accoglienza e gioia di vivere

0

Al teatro Nelson Mandela Misterbianco il 2 aprile è stato un pomeriggio di testimonianza certo, come è d’uopo in occasione della Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo ma la sapiente organizzazione dell’Avv.to Caterina Tripi e della sua Associazione viva e partecipata “Le ali di Ele”, ha saputo offrire un evento non solo partecipato ma anche vissuto con vero amore.

E la bellezza, che ha presto coinvolto i presenti, è stata percepire negli occhi e nel cuore di tante mamme entusiaste e coraggiose quest’occasione di incontro che è sembrata come una grande festa d’altri tempi.

Sì una festa fatta in casa dove tutti i bambini hanno gioito dei canti, dei lazzi e dei giochi organizzati dalle instancabili mamme. Dove i professionisti di Carthago Edizioni Giuseppe Pennisi, Margherita Guglielmino e Cristina Di Bernardo e del loro autore Francesco D’amore e il suo libro “All’Alba di un sogno” hanno assecondato il desiderio di porre i bambini al centro del palcoscenico, unici protagonisti di discorsi anche importanti ma snocciolati con fare gioioso.

Il compito dichiarato dell’Avv. Tripi è stato quello di chiedere alle famiglie presenti di guardare i propri figli con gioia e verità.

E questa consegna percepita da Francesco D’Amore ha reso la presentazione del libro come un avvicendarsi di episodi raccontati con viva luce e soddisfazione, rivelatori dei tanti passi avanti fatti nella direzione della solidarietà vera non pelosa e d’occasione.

Le mamme sì, le mamme protagoniste di un eccellente gioco coreografico concepito dall’ottima coreografa Maria Grazia Amore, che ha saputo far ballare tutte, perché festa doveva essere.

Il blu incontrastato protagonista dell’autismo è stato magnificamente riportato in scena.

Non sono mancati momenti di intrattenimento affidati al rapper Giovanni Campagna e al tenore Alfio Vacanti: rendere le poesie contenute nella raccolta di d’Amore in maniera fruibile e percepibile al giovane pubblico presente.

L’appuntamento con la consapevolezza dell’autismo, pienamente riuscito e partecipato, ha soddisfatto le attese e le premesse degli organizzatori.

Ma lo è stato perché le persone che lo hanno proposto ne hanno gioito nel farlo come si gioisce nel donare amore al proprio figlio, chiunque esso sia.

Commenti
Loading...