Susanna Basile
Sito di Susanna Basile

Il dottor Placido Amadio: Il positivo che ci piace

Lo scrittore Claudio Basile intervista un medico poeta edito dalla casa editrice Carthago

0

I nostri ultimi due anni hanno così poco di colorato e di positivo nel senso antico del termine che dialogare con il Dr Amadio del suo libro di poesie mi è sembrato già di per sé un ottimo risultato. Abbiamo un bisogno assai ampio e generalizzato di respirare aria buona e di coltivare buoni sentimenti ed autentiche emozioni.

Mi sono rivolto con questo spirito alla trasparente sensibilità del Dr. Amadio che ho presto compreso si è posto il personalissimo compito di giungere con la sua poesia al vasto pubblico che già pratica per via della professione di medico, anzi se possibile acquisendone un tot sempre più ampio, parlandovi attraverso il cuore.

Il Dr Amadio è certamente conosciuto nel proprio territorio perché il medico oncologo lo è per definizione e dovere di servizio. E sin qui nessuna sorpresa; leggendone le poesie scoprirete che  Placido Amadio è estremamente pratico del carattere e del sentimento dell’uomo. Ciò che colpisce  sono, di più, allora, i colori del suo sentire, il suo devoto tributo all’amore della donna, la sua incrollabile fede nell’uomo per ciò che significa la sua presenza del mondo, senza timore di evocare la presenza e l’operare di Dio.

È un uomo coraggioso e saldo i cui chiari intendimenti volgono in progetti di vita condivisa con fratelli, uomini e donne belle e affascinanti.

Ho estrapolato a margine del suo libro di poesie edito da Carthago, “Il mio pensiero a colori” le seguenti quattro domande:

Claudio Basile: Dottore, Lei è un rinomato Medico. Nelle pieghe della professione quando ha avvertito la necessità, il piacere, di scrivere dei suoi sentimenti ha saputo coniugare la sua passione con un costante impegno nel sociale. Cosa riesce efficacemente ad esportare dal suo sentire nel quotidiano vivere che le risulti in ultimo “utile”?
Placido Amadio: Penso che scrivere dei propri sentimenti e del sentire l’anima altrui sia un dono naturale che mi fa stare bene con me stesso. Aiutare gli altri, anche questo un dono, mi fa sentire felice perché donare amore agli altri arricchisce la mia anima. Sicuramente nella mia professione cerco sempre di essere presente con i miei pazienti/amici e di trasmettere loro positività e quindi i miei pensieri a colori.

C.B.: Lei parla e descrive, tra l’altro, la solitudine, è una condizione che vive con sofferenza? Dai suoi versi parrebbe invece una solitudine “morbida”, forse perché è rara. È così?
P.A.:  La solitudine non bisogna viverla con sofferenza anzi deve essere un momento per guardarsi dentro studiarsi e capire se doniamo il nostro amore in modo semplice oppure malato. La solitudine, io penso che deve far parte della nostra vita.

C.B.:  Lei e le donne: si colgono diversi approcci e sentimenti, ma soprattutto Lei scrive di Donne al suo fianco da sempre, Donne nel vortice della passione occasionale, Donne solo intraviste, Donne solo immaginate: che ci dice a proposito?

 P.A.: La donna una figura importante nella vita di ognuno di noi. Nel mio caso due donne, la mia mamma e mia moglie mi hanno sempre capito ed accompagnato nelle mie scelte. Nello stesso tempo ho incontrato donne invidiose e cattive di cui non ho apprezzato il loro essere. Ho incontrato donne, invece, con un cuore pieno d’amore e con una dolcezza unica. Insomma la donna è una creatura che va trattata, coccolata e non insultata perché loro sono il motore della vita. Viva le Donne

C.B.:  Ed a proposito della Fede salvifica della quale scrive di nutrirsi, quale protagonista è delle sue giornate, della Sua vita?
P.A.: Ognuno di noi possiede una fede da porre in qualcosa o qualcuno. Io la ripongo sempre nelle persone che incontro a cui dono il mio tempo, il mio cuore e da cui non penso mai ad un ritorno in termini materiali. Vede quando parlo dei pazienti che poi diventano amici oppure mi lasciano in eredità l’amicizia dei loro familiari io mi rendo conto quando sia importante avere fede perchè oggi mi ritrovo circondato da tanto amore. La fede in Dio e nell’essere umano è un dono che ci permette di credere con tutto il cuore a colui che ha dato la sua vita per noi.

Commenti
Loading...